DEEPLIGHT
Riccardo Balia
Astrofotografia

Chi sono e approccio all'astrofotografia

Ciao! Sono Riccardo Balia, nato nel '95, abito a Sant'Antioco, un isola a sud-ovest della Sardegna, che può vantare un ottimo cielo anche se al livello del mare. Attualmente studio scienze informatiche all'Università di Cagliari.

La passione per l'astronomia ha radici nella mia infazia: da bambino ricevo per natale il mio primo telescopio, il famoso "lidlscopio" Bresser-Skylux 70/700, ma non avendo alcuna guida su come osservare il cielo o usare un telescopio, le osservazioni sono state limitate alla Luna, ai suoi crateri e qualche regione casuale del cielo, e dopo non troppo tempo l'ho messo da parte.
Dopo tanti anni, nel settembre 2016, un po' per noia e curiosità, un luminosissimo Saturno in cielo mi spinge a tirar fuori dalla polvere il vecchio telescopio e scatto la mia prima foto astronomica con il cellulare da oculare 4mm. Dal giorno, oltre ad aver rinnovato la passione per l'astronomia nasce anche quella per l'astrofotografia, che mi accompagna sino ad oggi. Per fissare il ricordo degli oggetti che osservo, inizio a fotografarli con una fotocamera compatta, ma con il tempo divento sempre più esigente, inizio a odiare i grani del rumore termico, le stelle strisciate dalla rotazione terrestre, e la scarsa capacità di raccolta di luce.
Così nel dicembre dello stesso anno, dopo infinite ricerche e un accurata scelta, arriva la prima strumentazione: lo Skywatcher 200/1000 e la Neq5 senza motori, usati in accoppiata a una compatta per le foto, che però non mi permetteva di scegliere il tempo di posa adatto.
Nel febbraio 2017 arriva la Canon 1000D modificata con filtro Baader. Da quel momento, seppur limitato a brevissime pose da 0.4 secondi ho iniziato a scattare le prime immagini allineabili con non pochi problemi su DeepSkyStacker e ho fatto pratica con l'elaborazione anche se il segnale era minimo. I primi mesi sono stati una folle corsa alla ricerca della qualità e di tutti i "trucchi del mestiere" che ho recuperato nei forum e siti in rete, non avendo associazioni nei dintorni e non conoscendo nessun altro che avesse un telescopio.
Nel luglio 2017 arriva la Neq6 Pro modificata e finalmente posso iniziare a riprendere con più secondi di posa. Abbandono l'osservazione visuale e lascio che i miei occhi siano il sensore della reflex, capace di vedere molti più dettagli, mostrarmi le forme delle nebulose e i loro colori, o le numerosissime stelle degli ammassi.
Nel 2018, A distanza di un anno dall'arrivo del riflettore 200/1000, si aggiungono al parco strumenti, il sensore QHY5L-II che avrà lo scopo di guidare il 200/1000 sfruttando il vecchio Bresser 70/700, e di aprirmi la strada alle riprese planetarie. Si aggiunge anche il correttore di coma MPCC Baader che risolve la pesante distorsione ai bordi del 200/1000.
Dall'estate del 2018 sino ad ora si sono aggiunti una serie di filtri come l'L-Pro Optolong, il filtro Optolong Halpha 7nm e il filtro Baader OIII 8.5nm per poter migliorare il contrasto del segnale racconto e migliorare la qualità delle immagini.

AstroTest - Community Italia

AstroTest è una progetto creato da Luca Fornaciari. Si tratta di una community che ho il piacere di amministrare insieme ad altri astrofili e rappresenta un luogo su cui potersi confrontare, condividere le proprie idee e apprendere sempre di più. Il progetto nasce il Marzo 2018 come gruppo telegram che attualmente conta un gruppo principale su cui poter affrontare argomenti di qualsiasi tipo tra cui consigli sulla prima strumentazione e chiacchierate off-topic, e due sottogruppi dedicati a discorsi inerenti l'osservazione e la fotografia del profondo cielo e dell'imaging planetario. Inoltre esistono un gruppo Facebook e un account Istagram.

Se anche voi volete entrare a far parte della famiglia AstroTest potrete farlo tramite i seguenti link!

Telegram
Facebook
Instagram


Con i link che seguono potrete invece accedere alle pagine degli altri amministratori:

Luca Fornaciari
Andrea Vanoni
Alessandro Biasia
Michael Barbieri

Strumentazione

Ottiche
SMC Pentax-M 50mm f/1.7
Tamron SP 70-210mm f/3.5-4 Model 52A
Skywatcher N 200/1000 BD Explorer
Bresser Skylux 70/700
Montature
Neq6 Pro
Fotocamere
QHY5L-II Mono
Canon EOS 1000D modificata Baader
Accessori
Filtro 2" Optolong L-Pro
Filtro 2" Baader OIII 8.5nm
Filtro 2" Optolong H-alpha 7nm
MPCC Baader

Filtro 2" Optolong L-Pro

19 Luglio 2018
Filtro anti-inquinamento luminoso. La sua banda passante elimina le emissioni tipiche delle illuminarie urbane ma lascia passare le parti dello spettro non interessate, e questo consente di mantenere una buona resa cromatica delle stelle o lasciar passare più segnale quando si fotografano galassie poichè queste emettono su tutto lo spettro.

Filtro 2" Baader OIII 8.5nm

3 Maggio 2019
Filtro a banda stretta con banda passante di 8.5nm sull'emissione dell'OIII (501 nm). Il filtro lavora molto bene e non lascia alcun alone attorno alle stelle.

Filtro 2" Optolong H-alpha 7nm

8 Marzo 2019
Filtro a banda stretta con banda passante di 7nm sull'emissione dell'H-alpha (656 nm). Il filtro lavora molto bene, ma lascia degli aloni sui canali G e B in riprese a colori. Non escludo che il problema sia dato dalla attuale combinazione con il correttore di coma MPCC Baader (versione 1)

QHY5L-II Mono

27 Gennaio 2018
Sensore monocromatico, preso per fare da camera guida o per la ripresa di immagini planetarie. E' molto sensibile ma non ho ancora avuto modo di provarla se non per alcuni test.

MPCC Baader

12 Gennaio 2018
Il Multi Purpose Coma Corrector della Baader è un correttore di coma adatto all'uso fotografico e visuale. Lo uso per correggere la distorsione ai bordi del 200/1000, ha migliorato notevolmente la qualità delle immagini, qui sotto si può osservare il miglioramento ottenuto confrontando due foto ottenute senza e con il correttore.
Senza MPCC
Con MPCC

Neq6 Pro

26 Giugno 2017
Presa in sostituzione di una Neq5 non motorizzata. Questo modello preso nel mercato dell'usato monta morsetto e asta dei contrappesi Geoptik, e ha dei cuscinetti migliori in AR. Usato con un corretto sbilanciamento a Est può seguire senza errori per un minuto o due vicino al polo celeste.

SMC Pentax-M 50mm f/1.7

15 Giugno 2017
Ottimo obiettivo aggiudicato sul mercato dell'usato per circa 50 euro, è l'obiettivo migliore tra quelli che possiedo, preso in sostituzione di un Olympus Zuiko 50mm f/1.8 di pessima qualità. Soffre di astigmatismo ai bordi del campo inquadrato. Diametro filtri 49mm.
Olympus Zuiko 50mm
SMC Pentax-M 50mm

Tamron SP 70-210mm f/3.5-4 Model 52A

12 Maggio 2017
Teleobiettivo principale per le riprese a largo campo, comprato di seconda mano per poche decine di euro. ha alcuni difetti meccanici, lenti in ottime condizioni, soffre di vari tipi di aberrazione, ma può offrire la possibilità di realizzare qualche bella foto. La NGC7000 del 29 Luglio è stata scattata con questo obiettivo. Diametro filtri 58mm.

Canon EOS 1000D modificata Baader

14 Febbraio 2017
La mia prima reflex, presa principalmente per astrofotografia, ma che mi ha avvicinato anche alla fotografia. Il sensore di questo modello è molto rumoroso, ma rende meglio di quanto si dica in rete, possono uscire ottime foto. Di negativo c'è che in elaborazione è necessario correggere alcune zone che assumono un colore blu o rosso.

Skywatcher N 200/1000 BD Explorer

24 Dicembre 2016
Un telescopio con schema ottico newtoniano, è l'ottica principale dell'attuale setup. La lunghezza focale di 1000mm e un rapporto da f/5 sono stati difficili da gestire all'inizio, e tutt'ora non rendono facile l'inseguimento. Inoltre il campo inquadrato risulta troppo piccolo per alcuni oggetti ma è un giusto compromesso per poter fare fotografia planetaria e di oggetti molto piccoli senza spendere in strumenti dedicati. Soffre di coma ai bordi. Non ha alcun miglioramento.

Bresser Skylux 70/700


Primo telescopio ricevuto come regalo da piccolo. E' stato un ottimo strumento per fare pratica, ma vista la qualità delle ottiche per la fotografia mi ha spinto subito a passare ad un altro telescopio. Ora è usato per fare da guida allo Skywatcher 200/1000.